VILLA GEMMA

VILLA BARBARANO

ORARI VISITE
Villa Gemma

Lunedi al Venerdi
13.00- 15.00 e 18.30-20.00

Sabato, Domenica e Festivi
13.00-16.30 e 19.00-20.00

Villa Barbarano

Lunedi al Venerdi
11.30-14.30 e 18.00-20.00

Sabato, Domenica e Festivi
11.30-14.30 e 16.30-20.00


U.O. DEGENZE

Il paziente viene sottoposto a trattamento riabilitativo secondo un programma riabilitativo individuale, approntato dal medico e dal fisioterapista per ogni singolo paziente e condiviso con il paziente o con un suo familiare.
Il paziente all’ingresso in Casa di Cura viene valutato, oltre che per gli aspetti pato- logici precedenti ed in atto, gli aspetto socio-economici e fisiologici, anche per quanto attiene le capacità funzionali ( tramite la valutazione del rischio cadute, il walking test, la saturimetria e la quantificazione del grado di dispnea tramite l’MRC e, in relazione ai rilievi clinici, l ‘EGA, il Barthel index, la Tinetti scale, etc.), la indagine della sfera cognitivo-psicologica , il grado di percezione del dolore (NPIS).
Vengono stabiliti gli obiettivi a breve, medio e lungo termine e viene misurato il relativo grado di raggiungimento. Al termine di ogni settimana di trattamento, viene effettuato un check dei risultati raggiunti.


I pazienti, durante la degenza, possono usufruire di tutti i servizi diagnostici (Radiologia tradizionale, TAC, Risonanza magnetica, laboratorio analisi, ecografia diagnostica, funzionalità respiratoria, pulsossimetria notturna, ecocardiografia a riposo e da sforzo, Holter elettrocardiografico e pressorio, etc.) e delle varie consulenze specialistiche attivate in struttura e con alcuni specialisti dell’Ospedale di Gavardo e, nei casi indicati, anche di una consulenza logopedica. Il paziente è anche seguito dal punto di vista educazionale su temi inerenti le principali patologie cardiorespiratorie, gli stili di vita, il corretto utilizzo della terapia inalatoria, i principali esercizi cardiorespiratori e l’attività fisica da mantenere al domicilio e segue inoltre un programma alimentare personalizzato.

L’ultimo giorno di degenza viene consegnata al paziente e/o ad un suo familiare la lettera di dimissione, durante un breve colloquio esplicativo. Viene inoltre consegnato al paziente un opuscolo riportante i suggerimenti riabilitativi post ricovero. In generale, la dimissione avviene entro le ore 10.00.

La prenotazione

Il ricovero può essere prenotato dal paziente o da un suo famigliare, dal medico curante del paziente, da un medico del presidio ospedaliero presso il quale il paziente è ricoverato La Caposala accoglie le richieste di prenotazione formulando
domande tese a ricostruire il quadro generale del paziente e l’appropriatezza del ricovero per predisporre, secondo un protocollo all’uopo predisposto dal responsabile medico, un percorso d’accoglienza in linea con le aspettative.

L'accettazione

Il ricovero dei pazienti a digiuno avviene di norma dalle ore 8.00. Accompagnato da un famigliare, il paziente dovrà presentarsi all’Ufficio accettazione munito dei seguenti documenti:

  • la richiesta di ricovero formulata dal proprio medico di famiglia;
  • la tessera sanitaria;
  • il codice fiscale;
  • gli esami e/o copia di cartelle cliniche riferite a precedenti ricoveri;
  • trasferimento ad altra struttura: richiesta di ricovero per il trasferimento.

Al momento dell’accettazione, il paziente dovrà sottoscrivere i moduli per la tutela della privacy. Al suo ingresso, la persona ricoverata riceverà materiale informativo sulla struttura, sui servizi offerti e sulle norme che regolano il soggiorno nella Casa di Cura. Nel caso di ricovero a pagamento, non a carico del S.S.N., il paziente dovrà sottoscrivere apposita documentazione. Per tali ricoveri è previsto il versamento di un acconto con saldo da effettuare al termine della degenza.

Raccomandazioni

Ogni avente diritto (paziente o famigliare) può ricevere adeguate informazioni sullo stato di salute e sull’andamento della malattia da parte del medico curante nel rispetto della normativa sulla privacy. Tali informazioni sono fornite negli orari di ricevimento esposti ai piani di degenza. Le Caposala sono a disposizione per ogni necessità. Il soggiorno sarà più confortevole se ospiti e visitatori eviteranno il più possibile i rumori, se parleranno a bassa voce durante le visite, se modereranno il volume della radio e della televisione, se rispetteranno il regolamento della Casa di Cura. Gli ospiti sono invitati a collaborare al mantenimento dell’ordine e della pulizia. E’ vietata la permanenza nelle camere e nei corridoi durante il giro visita medico e durante la somministrazione della terapia. Non è consentito portare “alimenti esterni” ai degenti. Per disposizioni di legge e, soprattutto, per la tutela della salute propria e altrui, nella Casa di Cura è assolutamente vietato fumare, come indicato da apposita segnaletica. In conformità alle indicazioni regionali, è vietato usare telefoni cellulari in prossimità delle zone dotate di attrezzature diagnostiche e assistenziali, indicate da apposita segnaletica. Essendo la Casa di Cura dotata di un sistema di climatizzazione, è altresì vietato tenere porte e finestre aperte durante il periodo di funzionamento.

È sconsigliato l’ingresso ai bambini di età inferiore ai 12 anni (la responsabilità e la tutela dei minori è a carico dei genitori o parenti).

La dimissione dalla Casa di Cura

La data di dimissione, che di norma è comunicata al paziente e ai suoi famigliari con un anticipo di almeno 2 giorni, avviene entro le ore 10.00. Al paziente è consegnata la lettera di dimissione per il medico di famiglia. Il paziente può esprimere un parere sulle prestazioni sanitarie ricevute compilando il questionario di gradimento. Tale questionario, che viene distribuito al momento del ricovero, deve essere compilato prima della dimissione e riposto nelle apposite cassette.

La cartella clinica

Nel più breve tempo possibile, dalla presentazione della richiesta da parte degli interessati aventi diritto, si fornisce la documentazione sanitaria disponibile relativa al paziente.